Pagina iniziale Giuliana libera
seleziona le ultime novità
lunedì 9 novembre 09
Ricorso:
no al nucleare
lunedì 21 settembre 09
Promo:
il fiume rubato
domenica 8 marzo 09
Fame di territorio:
la INNSE rottamata
sabato 10 gennaio 09
Malpensa:
non tutto il nord dice si
lunedì 22 dicembre 08
La terra trema:
notizie dal folletto
domenica 14 settembre 08
Documentario contro le grandi opere:
il cartun d'le ribelliun
giovedì 11 settembre 08
Un piccolo paradiso resiste:
come nel villaggio gallo di obelix, asterix e panoramix
lunedì 21 aprile 08
V2 25 aprile:
fai sentire la tua voce
lunedì 17 marzo 08
Il mostro:
la tangenziale si ferma a Magenta
martedì 11 marzo 08
Torino:
nuova pubblicità stradale
mercoledì 5 marzo 08
Comunicato stampa:
fermato l'ammazzaparchi
lunedì 3 marzo 08
Marcello Rhorwasser:
lettera aperta sull'inceneritore
sempreverde
Citizen Berlusconi:
la biografia censurata
chiudi

Ritirato l'emendamento ammazzaparchi

Comunicato stampa di Domenico Finiguerra Sindaco di Cassinetta di Lugagnano

parcostorto
foto: marcello rhorwasser


Tutti davano ormai per scontato che questa mattina la maggioranza di centrodestra in Regione avrebbe approvato l'emendamento n. 13 bis alla legge n.12/2005, il cosiddetto "Ammazzaparchi".
Ed infatti, già nell'assemblea di mobilitazione di sabato scorso a Cassinetta di Lugagnano, si pensava ad avviare l'iter amminsitrativo per chiedere il referendum abrogativo.
Invece, questa mattina, il presidio davanti al Pirellone convocato dal Sindaco di Cassinetta di Lugagnano, Domenico Finiguerra, e che ha visto la partecipazine di un centinaio di cittadini, agricoltori e militanti delle associazioni, ha ricevuto in diretta la notizia del ritiro dell'emendamento da parte dell'assessore Boni.

"Siamo molto soddisfatti. Questa è una vittoria di chi non si è mai rassegnato e di chi non ha mollato. Dopo l'approvazione in commisione, nonostante i pareri contrari di tutte le associazioni ambientaliste, tutti avevavano perso le speranze.
La mobilitazione di sabato scorso a Cassinetta, evidentemente, ha scosso alcune coscienze all'interno della maggioranza, che stamattina, probabilmente, non avrebbe tenuto nel voto segreto chiesto dal centrosinistra.


Colgo l'occasione per ringraziare le migliaia di cittadini che hanno firmato l'appello on line, le centinaia di persone che hanno partecipato a questa mobilitazione, tutte le associazioni e i comitati che hanno dedicato tanta energia a questa battaglia a salvaguardia di tutti i parchi lombardi e tutti i consiglieri regionali che hanno portato nella sede istituzionale la questione".
Ma il ritiro dell'emendamento non significa che i pericoli siano scampati. Quasi sicuramente, a breve si riproporrà la questione, magari dopo le elezioni.
E' tutt'ora in discussione la legge di riordino dei parchi e non è da escludere l'utilizzo di questo passaggio per riproporre la stessa norma.
Notangenziale Verdi Lombardia Lombardia RdB CUB Associazione Verdi Ambiente e Società
Documento XHTML 1.0 valido!